arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube
Comunicazione

SeacInfo

SeacInfo

21/2/2019 - Chiarimenti in merito al sisma bonus: Interpello

SeacInfo Fiscale
Chiarimenti in merito al sisma bonus: Interpello
Con Risposta 19 febbraio 2019, n. 61, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla cumulabilità tra contributi erogati per la ricostruzione privata in territori colpiti da eventi sismici e le detrazioni fiscali finalizzate alla riduzione del rischio sismico di cui all'art. 16, D.L. n. 63/2013 (sisma bonus).Nel caso di specie, l'istante ha realizzato alcuni interventi volti al ripristino dei danni su un edificio leso da eventi sismici del 2009 e per i quali ha ottenuto un contributo negli anni 2009-2010; ciò premesso l'istante vorrebbe realizzare un intervento di miglioramento o adeguamento sismico dell'intero edificio, finalizzato alla riduzione del rischio sismico.L'Agenzia ritiene che l'istante potrà fruire delle detrazioni recate dall'articolo 16, comma 1-bis e seguenti, D.L. n. 63/2013 (sisma bonus) per le spese sostenute, in quanto la finalità di riqualificazione del patrimonio edilizio abitativo secondo criteri di prevenzione del rischio sismico non viene meno in presenza di un finanziamento ricevuto per la ricostruzione privata dei territori.

21/2/2019 - Niente esonero dalla fattura elettronica per i soggetti residenti nei comuni delle aree terremotate

SeacInfo Fiscale
Niente esonero dalla fattura elettronica per i soggetti residenti nei comuni delle aree terremotate
Come si apprende dalla stampa specializzata il sottosegretario all'economia, durante un 'question time' alla camera, ha fornito chiarimenti in merito alla fatturazione elettronica, con specifico riferimento alle zone terremotate.In particolare è stato precisato che i titolari di partita IVA, residenti nei comuni del centro Italia colpiti dal sisma nel 2016, non sono esonerati dall'obbligo di emettere fattura elettronica. Infatti, in base alla normativa vigente, l'esonero è previsto per determinate categorie di contribuenti, individuati in base al volume d'affari o alla tipologia di attività esercitata, pertanto i terremotati non rientrano nell'elenco delle categorie esonerate.Infine è stato puntualizzato che, per andare incontro alle difficoltà legate all'emissione della fattura elettronica, sono già previste le seguenti semplificazioni:fino al 30 giugno 2019 (30 settembre per i contribuenti mensili) non sono previste sanzioni qualora il documento venga emesso entro i termini previsti per la liquidazione periodica IVA;dal 1° luglio 2019 (dal 1° ottobre per i contribuenti mensili) l'emissione del documento deve avvenire entro 10 giorni dall'effettuazione dell'operazione (e non entro la mezzanotte del giorno stesso come previsto inizialmente).

21/2/2019 - Il venir meno del contratto accessorio non incide sul contratto principale

SeacInfo Amministrazione del personale
Il venir meno del contratto accessorio non incide sul contratto principale
Tra lavoratore e azienda intercorrono due rapporti: uno, quello principale, come agente (contratto di agenzia), l'altro, quello accessorio, come manager. Nel caso in specie, l'azienda decide di revocare l'incarico di manager e il lavoratore propende a sua volta per l'interruzione del rapporto di agenzia, chiedendo però all'azienda indennità di preavviso e risarcimento del danno, ritenendo la revoca dell'incarico manageriale giusta causa di recesso dal contratto di agenzia.La Corte di Cassazione, accogliendo le tesi dell'azienda, con la Sentenza n. 4945 del 20 febbraio 2019, afferma che i contratti accessori seguono la sorte di quelli principali, ma non hanno il potere di mutare le condizioni di questi ultimi: pertanto, il venir meno del contratto accessorio (l'incarico di manager) non produce alcun effetto diretto sul contratto principale (il rapporto di agenzia), né può essere considerato giusta causa di recesso da quest'ultimo. Il lavoratore, pertanto, non ha diritto né all'indennità di preavviso né, tantomeno, ad un ipotetico risarcimento del danno.

21/2/2019 - Soggetti irreperibili e senza fissa dimora: le prestazioni a sostegno del reddito, assistenziali e previdenziali

SeacInfo Amministrazione del personale
Soggetti irreperibili e senza fissa dimora: le prestazioni a sostegno del reddito, assistenziali e previdenziali
L'INPS, con il Messaggio n. 689 del 20 febbraio 2019, fornisce alcune precisazioni in merito alle prestazioni previdenziali che normalmente non prevedono tra i requisiti di accesso quello della residenza e quelle che, invece, sono erogate solo ai soggetti residenti nel territorio nazionale.In particolare, l'Istituto fornisce le istruzioni operative per la corretta gestione dell'istruttoria delle domande e dei pagamenti delle prestazioni a sostegno del reddito, ove riferiti a soggetti dichiarati irreperibili e senza fissa dimora.

21/2/2019 - Non licenziato senza prova della soppressione del posto di lavoro

SeacInfo Amministrazione del personale
Non licenziato senza prova della soppressione del posto di lavoro
In tema di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, la Corte di Cassazione ha statuito l'illegittimità del provvedimento espulsivo nei confronti del dipendente nonostante la crisi dell'azienda, vista la mancata prova della soppressione del posto di lavoro.Con la Sentenza n. 4946 del 20 febbraio 2019 viene chiarito che al datore di lavoro spetta la prova non dell'andamento economico negativo dell'impresa, ma delle ragioni produttive e organizzative che hanno comportato la riduzione di personale.

21/2/2019 - Aggiornate le istruzioni e le specifiche tecniche della Certificazione Unica 2019

SeacInfo Amministrazione del personale
Aggiornate le istruzioni e le specifiche tecniche della Certificazione Unica 2019
In data 20 febbraio 2019, l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito istituzionale la versione aggiornata delle istruzioni e delle specifiche tecniche per la compilazione e l'invio della CU 2019.L'intervento dell'Agenzia si è reso necessario per apportare alcune correzioni e implementazioni alle istruzioni e alle specifiche tecniche approvate con Provvedimento n. 10664 del 15 gennaio 2019.La principale integrazione riguarda la sezione 'Rimborsi beni e servizi non soggetti a tassazione - Art. 51 del TUIR'. È, ora, prevista la possibilità di evidenziare in tale sezione, utilizzando il codice onere 40, il rimborso, effettuato dal datore di lavoro, delle spese sostenute dal lavoratore per l'acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico (compreso il caso di acquisto per i familiari a carico del lavoratore).

21/2/2019 - Dirigente sindacale in permesso che non si reca alla riunione passibile di licenziamento

SeacInfo Amministrazione del personale
Dirigente sindacale in permesso che non si reca alla riunione passibile di licenziamento
Secondo la Corte di Cassazione è licenziabile il dirigente sindacale che utilizza il permesso retribuito per la partecipazione alla riunione degli organi direttivi (art. 30 dello Statuto dei lavoratori) per motivi meramente personali.La Suprema Corte, con la Sentenza n. 4943 del 20 febbraio 2019, precisa che la presenza del lavoratore nell'organismo è controllabile da parte del datore di lavoro e l'uso dei permessi per finalità diverse dalla partecipazione agli attivi lo legittima a non retribuire tali giornate. In caso di contestazione al lavoratore spetta la dimostrazione del suo diritto ad assentarsi dal servizio, altrimenti l'assenza va considerata ingiustificata.

Top