arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube

Comunicazione

Retribuzioni in contanti: dal 1° luglio 2018 il divieto.

La legge di Bilancio 2018 ha stabilito che, dal 1° luglio 2018 i datori di lavoro ed i committenti non potranno più corrispondere ai lavoratori / collaboratori la retribuzione / compenso, nonché ogni anticipo diessa, per mezzo di denaro contante, indipendentemente dalla tipologia del rapporto di lavoro instaurato.
La preclusione all’uso del contante è prevista per qualsiasi rapporto di natura lavorativa, indipendentemente dalle modalità di svolgimento della prestazione e/o della sua durata, sia essa autonoma o subordinata.

Da tale divieto sono esclusi i rapporti di lavoro domestico (colf/badanti).

Top