arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube

Comunicazione

SISTRI : abolizione confermata dal 1° gennaio 2019

ABOLIZIONE SISTRI

L’art.6 del D.L. 135/2018 (Decreto Semplificazioni) ha determinato l’abolizione del sistema di tracciabilità dei rifiuti SISTRI. Conseguentemente, per le aziende che vi erano tenute è venuto meno l’obbligo di iscrizione e di versamento dei contributi annuali.

Resta invece, il consueto obbligo annuale di presentazione del modello “M.U.D” (modello unico di dichiarazione ambientale). Relativamente ai rifiuti prodotti nell’anno 2018 il M.U.D. deve essere presentato entro il 30.04.2019.

     CHI SONO I SOGGETTI INTERESSATI?

 

      1.   Produttori iniziali di rifiuti

  • Pericolosi (tutte le aziende, indipendentemente dal tipo di attività svolta)
  • Non pericolosi, derivanti da lavorazioni artigianali o industriali oppure fanghi prodotti dalla potabilizzazione o altri trattamenti delle acque che abbiano più di 10 dipendenti.

 

2.  Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento dei rifiuti

A titolo esemplificativo (ma non esaustivo) sono interessate alla presentazione della denuncia le seguenti categorie:

  • Distributori di carburante (olio esausto, batterie al piombo, filtri olio, fanghi autolavaggio ecc.)
  • Concessionarie auto e moto, Autofficine, Autoripatori ecc.
  • Commercio ricambi auto e moto, commercio pneumatici e autodemolizioni
  • Colorifici
  • Commercio materiale elettrico e commercio riparazione prodotti di elettronica
  • Commercio macchine e prodotti per l'agricoltura
  • Commercio mobili con falegnameria
  • Commercio prodotti di illuminotecnica
  • Fotografi (liquidi di sviluppo)
  • Lavasecco (liquidi e fanghi di produzione)
  • Attività iscritte all'Albo artigiani con più di 10 dipendenti a libro paga (Panifici – gastronomie - pasticcerie  ecc. per oli di frittura)

 

  IL SERVIZIO ASCOM   

Chi intende avvalersi del servizio dovrà fissare telefonicamente un appuntamento presso i ns. uffici fornendo i seguenti dati: tipologia e numero di rifiuti prodotti, il proprio numero REA (ex Registro Ditte) reperibile da una visura camerale, il recapito telefonico.

Per quanto concerne l'attuazione del servizio, si invita ad attenersi alle seguenti modalità:

 

  • a presentarsi alla data e ora prefissata;
  • esibire obbligatoriamente copia della denuncia dello scorso anno;
  • fornire i dati definitivi dei quantitativi di rifiuti prodotti e/o smaltiti nel corso 2018 e desumibili dai registri di carico e scarico che all'atto della denuncia dovranno essere compilati ed aggiornati alla data del 31.12.2018
  • portare con sé i registri di carico e scarico nonché i formulari di movimentazione dei rifiuti rilasciate dalle ditte specializzate che hanno effettuato il servizio.
  • Schema debitamente compilato
Top