arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube
Comunicazione

Comunicazione

Comunicazione

Informazioni

DICHIARAZIONE REDDITI 2019: NUOVO LIMITE DI REDDITO PER I FIGLI A CARICO

In base a quanto stabilito dalla Legge di Bilancio 2018, dal 1° gennaio 2019 viene innalzato a 4.000 euro il limite di reddito complessivo per essere considerati fiscalmente a carico. Tale nuovo limite di reddito riguarda solo ed esclusivamente i figli di età non superiore a 24 anni (quindi fino 24 anni e 364 giorni). Per i figli di età pari o superiore a 25 anni, resta fermo il limite di 2.840,51 euro.

Superati i suddetti limiti, il figlio non è più considerato a carico.

 

SISTRI : abolizione confermata dal 1° gennaio 2019

ABOLIZIONE SISTRI

L’art.6 del D.L. 135/2018 (Decreto Semplificazioni) ha determinato l’abolizione del sistema di tracciabilità dei rifiuti SISTRI. Conseguentemente, per le aziende che vi erano tenute è venuto meno l’obbligo di iscrizione e di versamento dei contributi annuali.

Resta invece, il consueto obbligo annuale di presentazione del modello “M.U.D” (modello unico di dichiarazione ambientale). Relativamente ai rifiuti prodotti nell’anno 2018 il M.U.D. deve essere presentato entro il 30.04.2019.

COMUNICAZIONE ENEA RISTRUTTURAZIONI: SCADENZA 19 FEBBRAIO 2019

A decorrere dal 2018 i contribuenti che hanno realizzato interventi di recupero edilizio e/o di messa in sicurezza di immobili sotto il profilo antisismico e/o di acquisto di  grandi elettrodomestici connessi con un intervento di ristrutturazione immobiliare sono tenuti ad una nuova comunicazione nei confronti dell’Enea, laddove dall’intervento consegua anche un miglioramento energetico. Sotto un profilo operativo, la comunicazione dovrà essere trasmessa in via telematica. A tale proposito va evidenziato che, lo scorso 21 novembre, l’Enea ha reso disponibile sul proprio sito la pagina per provvedere alla registrazione e alla successiva trasmissione della comunicazione in questione. Con riferimento alle tempistiche per l’invio, va evidenziato che  per gli interventi la cui data di fine lavori (collaudo) sia compresa tra il 1° gennaio 2018 e il 21 novembre 2018 (incluso), il termine dei 90 giorni decorre dal 21 novembre 2018 (in questo caso, quindi, la comunicazione andrà trasmessa all’Enea entro il 19 febbraio 2019). Invece, per i lavori ultimati successivamente al 21 novembre 2018 e, in generale, a regime, l’invio dovrà sempre avvenire entro il termine dei 90 giorni, a partire dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo. 

 

Top